Cambio di pilota per la Scuderia Maranga Racing a Magny Cours

Lo spagnolo Mika Perez sostituito dalla giovane promessa britannica Indy Offer che approda così nel mondiale Supersport 300 dopo l’esperienza nel British Superbike

Magny Cours, 25 settembre 2019.
L’ultima tappa europea del Campionato mondiale MOTUL FIM Supersport 300 si apre con una novità per la Scuderia Maranga Racing, che si presenta a Magny Cours con una lineup di piloti rivista per l’appuntamento in terra francese.

Al fianco del confermatissimo Borja Sanchez, in sella alla Kawasaki Ninja 400, debutta Indy Offer, giovane promessa del British Superbike che farà così il suo ingresso nel mondiale.

Offer è soltanto alla sua seconda stagione nel motociclismo e con questa scelta il team guidato da Alberto Marangoni vuole dare fiducia e far crescere un giovane pilota in vista della prossima stagione. Già sesto nel British Junior Supersport series ora Offer si confronterà in un contesto mondiale.

La Scuderia Maranga Racing ha già effettuato un positivo test a Magione con Offer, ma vista la possibilità si è deciso di farlo debuttare a Magny Cours, un banco di prova utile per creare affiatamento fra il team e il nuovo piota in preparazione di un possibile accordo per la prossima stagione.

Indy Offer, #38:
Debuttare nel Mondiale Supersport 300 con la Scuderia Maranga è un sogno per me e non posso che ringraziare Alberto Marangoni per avermi chiesto di correre nel suo team in Francia. Abbiamo fatto un test a Magione e mi sono trovato davvero bene con la squadra, ora non vedo l’ora di confrontarmi con piloti di prima fascia. In questo round cercherò di raccogliere quante più informazioni possibili sul metodo di lavoro e voglio cercare di imparare velocemente l’italiano, questa opportunità per me è davvero importante per lo sviluppo della mia carriera. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno lavorato dietro le quinte e che hanno reso possibile questa avventura.

Alberto Marangoni:
Nel test di Magione in prospettiva della prossima stagione Indy mi aveva ben impressionato e, vista la possibilità, abbiamo deciso di inserirlo in anticipo rispetto ai piani iniziali. Tra noi e Perez non c’era più una visione di intenti comune e anche i risultati sono stati all di sotto delle aspettative. È stata una decisione difficile, ma l’abbiamo presa anche nell’interesse del ragazzo che non era in perfette condizioni fisiche. Con Offer ho trovato un pilota voglioso di imparare e molto ricettivo per quanto riguarda il metodo di lavoro quindi mi è sembrato giusto dargli questa opportunità.