Perez 17esimo e Sanchez 18esimo ad Assen

I piloti della Scuderia Maranga Racing lottano nel primo gruppo ma scivolano indietro sfavoriti dal gioco delle scie.

Assen (OLA), 14 aprile 2019. Una gara piena di sorpassi, un gruppo di venti piloti che si sono giocati fino all’ultima curva la vittoria e le posizioni di vertice, tra questi anche i due piloti della Scuderia Maranga Racing Mika Perez e Borja Sanchez, penalizzati alla fine dal gioco delle scie. E’ questo il risultato del secondo weekend della Supersport 300, categoria inserita nel calendario del Mondiale Superbike.

Il weekend era iniziato nel migliore dei modi per i due spagnoli e le loro Kawasaki Ninja 400 preparate dalla scuderia bolognese. Competitivi fin dal venerdì (Perez P4 assoluta con 1’51.664, e Sanchez P8 assoluta con 1’51.957) i due spagnoli hanno dovuto fare i conti con il freddo (e anche con la neve): Perez ha conquistato il terzo tempo in qualifica (1’51.879), Sanchez ha siglato il proprio giro veloce in 1’51.957, qualificandosi nono. La prima e la terza fila hanno regalato ad entrambi la qualificazione diretta alla gara di domenica.

Alla partenza Perez non ha avuto un buono spunto, ma dopo aver perso posizioni è riuscito a rimontare fino alla quinta posizione. Nelle fasi finali, quando sembrava in grado di lottare per il podio, il #8 ha perso però molte posizioni penalizzato dal gioco delle scie. Perez è scivolato in 17esima posizione nonostante abbia terminato la gara a soli due secondi dal vincitore.

Alle spalle di Perez ha terminato la gara il compagno di squadra Borja Sanchez che è sempre rimasto in mezzo al gruppo, e pur avendo dato tutto compiendo molto sorpassi riuscito a rimontare.

Per i piloti della Scuderia Maranga ora arrivano quattro settimane di sosta prima della gara di casa a Imola il prossimo 10-12 maggio.