Tanto potenziale ma la prima gara sfuma per un contatto alla prima curva

Una partenza molto interessante quella della Scuderia Maranga Racing, che si è presentata alla prima gara del Mondiale Supersport 300 in grande stile e con un ottimo potenziale.

Il Venerdì per le libere, valide comunque per l’inserimento dei due gruppi di qualifiche del sabato, i piloti del Team bolognese hanno subito fatto registrare tempi interessanti, con Noderer che si qualificava direttamente per le Q2 quindi i primi 10 del Mondiale. Triglia invece, migliorava il suo tempo, ma non riuscendo ad entrare di diritto nel secondo gruppo. Il sabato, dopo modifiche legate ai rapporti e al bilanciamento della moto, Triglia si qualificava 31° e Noderer con un turno da cardiopalma sfiorava la 4° posizione classificandosi però 10° essendo stato rallentato nel giro buono.

Purtroppo la domenica, non ha regalato le giuste gioie ai piloti ed al Team. Con una giornata di grande vento, alla partenza Noderer scattava bene e si portava in 5° posizione; ma un contatto prima della conclusione del primo giro lo relegava in 29° posizione. La bandiera a scacchi lo ha visto transitare in 19° posizione dopo un buon recupero ad un passo dai primi. Triglia invece, con un buon passo gara ed un tempo sul giro sempre in miglioramento ha transitato in 23° posizione.

Sicuramente la Scuderia Maranga Racing vola verso Assen con amarezza, perché si potevano conquistare già i primi punti Mondiali, ma Aragon ha dimostrato quanto potenziale ci possa essere quest’anno e quanto bene abbia lavorato il team nel brevissimo tempo invernale.

Il prossimo appuntamento ad Assen il 28-30 di Aprile.